Prestiti e finanziamenti CRIAS a fondo perduto per artigiani

Informazioni e guida ai prestiti Crias per la Sicilia

Da decenni al fianco delle imprese artigiane, Crias è un pilastro portante che ha accompagnato e accompagna tuttora il processo di industrializzazione in Sicilia. Consapevoli dell’importanza dell’artigianato nel nostro Paese, la Cassa regionale per il credito alle imprese artigiane siciliane ha da sempre cercato di creare occupazione nel territorio e di promuovere l’assetto qualitativo della produzione nelle località sicule. E proprio in questo lavoro di riqualificazione rientrano i prestiti Crias mirati a far crescere le aziende locali con l’accesso agevolato al credito. Il questo articolo andremo a scoprire cos’è la Crias e di cosa si occupa, focalizzandoci sulla natura, i requisiti e la modulistica per richiedere ed ottenere il prestito Crias per artigiani.

prestiti crias

Che cos’è la CRIAS?

La Cassa regionale per il credito alle imprese artigiane siciliane è stata costituita nel 1954 con lo scopo di salvaguardare e promuovere l’artigianato nella Regione. Crias nasce a Catania, ma nel tempo l’istituto è cresciuto capillarmente istituendo nuove sedi sparse nel territorio: Messina, Palermo, Agrigento, nonché il portale online che estende l’accesso ai servizi a tutti gli utenti che possono qui partecipare a bandi e richieste di credito per l’artigianato. Infatti, uno dei sostegni più importanti che Crias ha dato alle PMI siciliane è stata l’istituzione dei finanziamenti Crias, fondo perduto e non per investimenti finalizzati a migliorare produzione e competitività tra i produttori artigiani. La politica che Crias cerca di portare avanti è stata inoltre anche un punto di riferimento per le università locali. Negli ultimi anni, ad esempio, una convenzione tra Crias e l’Università di Catania ha fatto sì che molti studenti abbiano potuto svolgere diversi tirocini formativi nel campo d’impresa presso la sede Crias. 

Come richiedere un prestito CRIAS?

Ciò che ci interessa in questa sede è conoscere a fondo i prestiti Crias e come fare per richiederli. Di base, questi finanziamenti sono rivolti alle piccole e medie imprese che operano in Sicilia, pertanto il primo passo per richiedere il prestito Crias per artigiani è quello di poter dimostrare la propria natura di impresa. Ciò detto, la richiesta si può fare presso gli uffici oppure sul sito Crias (www.crias.it); il che, dipende dalla tipologia di prestito che si andrà a richiedere, come vedremo a breve.
Per quanto riguarda la richiesta del prestito Crias online, ricordiamo che per poter fare tutto questo bisogna prima effettuare la registrazione, se non è mai stata fatta precedentemente. Per registrarsi è sufficiente inserire come dati principali partita IVA e PEC dell’impresa; dopodiché il portale fornisce all’utente le credenziali per accedere al portale Crias. Altrimenti, se l’utente ha già registrato in passato la propria impresa, può usare le vecchie credenziali fornite dalla piattaforma. Infine, ricordiamo che ogni prestito prevede un termine per la presentazione della domanda, che viene esplicitamente menzionata in homepage nella sezione “Novità e avvisi”. 

Modulistica CRIAS: compilazione della domanda

Alcuni dei prestiti Crias possono essere richiesti online avendo cura di scaricare e compilare il form specifico per il tipo di finanziamento che si vuole richiedere. Tutti i finanziamenti Crias sono raccolti nella pagina “Linee di credito” ed è lì che viene chiarita la modalità di richiesta. 
Poiché sono diversi, ogni tipologia di finanziamento potrebbe richiedere un’informazione in più o in meno rispetto alle altre.  Ad ogni modo, quelle che seguono sono delle linee guida per la compilazione della richiesta che valgono per i finanziamenti a tasso agevolato e per i contributi a fondo perduto Crias. Ecco le fasi della richiesta:

  1. Registrazione sul sito Crias.
  2. Selezionare nel menu in alto “Linee di credito”, scegliere il tipo di intervento agevolativo che si vuole richiedere e scaricare il modulo.
  3. Inserire i dati richiesti ed eventuali dichiarazioni (ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n.445/2000); nel paragrafo dedicato ai requisiti, elenchiamo i principali dati richiesti in fase di domanda. 
  4. Argomentare la “scheda progettuale” descrivendo gli interventi (beni, lavori o prestazioni) che si desidera fare attraverso il finanziamento o l’agevolazione.
  5. Inviare la domanda.
  6. Attendere la ricevuta di presentazione della domanda sulla propria PEC.

Finanziamenti CRIAS: spese possibili, tempi erogazione e interessi

I prestiti Crias sono rivolti alle imprese artigiane che vogliono migliorare la produttività e la competitività nel territorio, e per questo si dividono in diverse tipologie di agevolazioni volte ognuna ad aiutare le PMI a raggiungere tale scopo. Poiché si tratta di più finanziamenti Crias a fondo perduto e diversi prestiti, per conoscere importi, tassi e tempi di erogazione abbiamo deciso di raccogliere tutte queste informazioni e ordinarle in tabelle specifiche con i principali strumenti finanziari agevolativi offerti da Crias.

FONDO RIPRESA ARTIGIANI

richiesta online

Linea di credito Spesa, tasso e durata Finalità Erogazione
“Finanziamenti a tasso agevolato e contributi a fondo perduto per investimenti finalizzati a migliorare la competitività” Spesa ammissibile 10.000-50.000 euro
(IVA esclusa)

Durata massima di 120 mesi di cui 12 di pre-ammortamento.

Tasso pari al 40% del tasso di riferimento al momento della richiesta (per i giovani sotto i 40 anni di età ridotto al 30%).

Acquisto di:

  • macchinari, attrezzature, arredi, impianti; 
  • software, brevetti, licenze,  soluzioni tecnologiche;
  • ristrutturazione e manutenzione del laboratorio; 
  • realizzazione e/o implementazione di strategie di marketing e azioni commerciali; 
  • corsi di formazione.
La risposta avviene entro 10 giorni, mentre la successiva erogazione in due tranche, attraverso:

  • erogazione a titolo di anticipazione del 40% dell’importo concesso;
  • erogazione a titolo di Sal dal 15% al 80% degli investimenti ammessi;
  • erogazione a titolo di Saldo finale del finanziamento.
“Contributi a fondo perduto per rimborsare le spese per interessi e commissioni derivanti da operazioni creditizie concesse ai sensi del decreto-legge 23/2020” Importo fino a 2.000 euro Rimborso del 100% delle spese sostenute dall’8 aprile 2020, per commissioni ed interessi derivanti dalla concessione dei finanziamenti ai sensi del D.L. 23/2020, ed attestati dall’istituto di credito, nel rispetto del limite “de minimis” (art. 3 comma 2 del regolamento (UE) n. 1407/2013, modificato dal Regolamento (UE) n.972/2020) L’erogazione del contributo avviene in un’unica soluzione.
CREDITO DI ESERCIZIO

richiesta solo presso sedi Crias o banca convenzionata

Linea di credito Spesa, tasso e durata Erogazione
“Finanziamento destinato a sopperire alle esigenze finanziarie di gestione dell’impresa” Importo relativo al volume d’affari, ma comunque max 51.500,00 euro (volume d’affari, in questo caso, non inferiore €103.292). Tutti i finanziamenti oltre i 30.500 euro richiedono una garanzia reale. 

Durata massima di 36 mesi di cui 4 di pre-ammortamento.

Tasso pari al 40% del tasso di riferimento al momento della richiesta (per i giovani ridotto al 30%).

L’erogazione del contributo avviene in un’unica soluzione sul conto corrente dell’impresa escluso BancoPosta.

Le commissioni percepite dalla Crias come rimborso spese sono pari al 3% dell’importo concesso

“Finanziamento destinato a sopperire alle esigenze finanziarie di gestione dell’impresa e concedere liquidità alle imprese che a causa dell’emergenza sanitaria Covid 19 hanno subito un danno economico” Importo 3.000-30.000 euro.

Durata 24-32 mesi. 

Tasso pari allo 0,22% (0,17% per giovani imprese)

CREDITO PER LA FORMAZIONE DI SCORTE
richiesta solo presso sedi Crias
Spesa, tasso e durata Finalità Erogazione
Importo non superiore al 25% del volume di affari, da 5.164,57- 103.291,00 euro.

Tutti i finanziamenti richiedono fideiussore e oltre i 30.500 euro richiedono una garanzia reale.

Durata massima 36 mesi. 

Tasso pari al 40% del tasso di riferimento al momento della richiesta (per i giovani sotto i 40 anni di età ridotto al 30%).

Acquisto di:

  • scorte, di materie prime e/o di prodotti finiti, utilizzabili direttamente nel processo di trasformazione dell’impresa; 
  • sono esclusi i prodotti non strettamente attinenti al ciclo produttivo artigianale o che vengono acquistati come intermediario commerciale o a fronte di una specifica commessa. 
L’erogazione del contributo avviene in un’unica soluzione sul conto corrente dell’impresa escluso BancoPosta e intestato all’impresa. Il rimborso è a mezzo di pagamento RID con rate mensili e posticipate. 

Le commissioni percepite dalla Crias come rimborso spese sono pari al 3% dell’importo concesso.

CREDITO A MEDIO TERMINE
richiesta solo presso sedi Crias
Spesa, tasso e durata Finalità Erogazione
Importo non superiore al 70% del programma di spesa argomentato in fase di richiesta, comunque max 387.342,00 euro. 

Tutti i finanziamenti richiedono una garanzia personale e, per acquisto o costruzione, viene posto il bene stesso come garanzia. Oltre i 50 mila euro si richiede garanzia reale. 

Durata da commisurare in base all’importo, comunque massimo 20 anni e fino a 2 anni di preammortamento.

Spese di istruttoria pari a 150 euro.

Tasso pari al 40% del tasso di riferimento al momento della richiesta (per i giovani sotto i 40 anni di età ridotto al 30%).

Acquisto, ristrutturazione, ammodernamento, ampliamento o  costruzione di immobile da adibire a laboratorio artigianale, compreso l’acquisto del terreno necessario per la realizzazione dell’opera.

Acquisto macchinari, attrezzature e automezzi necessari al ciclo produttivo artigianale dall’impresa. 

L’erogazione avviene dopo la stipula dell’atto di mutuo e il contratto avviene per atto pubblico. Tutte le spese sono a carico dell’impresa.

In caso di costruzione, ristrutturazione, ampliamento e ammodernamento, l’erogazione potrà essere effettuata sulla base di stati di avanzamento dei lavori Sal. 

Le commissioni percepite dalla Crias come rimborso spese sono pari al 3% dell’importo concesso.

CONTRIBUTO PER SITUAZIONI DEBITORIE

richiesta solo presso sedi Crias

Linea di credito Spesa, tasso e durata Erogazione
“Contributi in conto interessi per il ripianamento delle esposizioni debitorie a breve termine per le imprese artigiane nei confronti del sistema bancario” Importo 15.000-100.000 euro.

Il tasso viene determinato tra banca e soggetto beneficiario, ma che non può superare il tasso di riferimento (Banca Centrale Europea) maggiorato di sei punti.

Il contributo in conto interesse che viene concesso è pari al 60% dell’ammontare degli interessi calcolati secondo il tasso stabilito dalla banca. Esso viene aumentato al 70% se i richiedenti sono società cooperative, associazioni di produttori ovvero giovani imprenditori

Durata massima di 36 mesi di cui 4 di pre-ammortamento.

L’erogazione è subordinata all’acquisizione del contratto di mutuo per consolidamento. La liquidazione viene effettuata in un’unica soluzione attualizzando l’intervento.
CREDITO DI ESERCIZIO PER AUTOTRASPORTI

richiesta online e raccomandata

Linea di credito Spesa, tasso e durata Erogazione
“Credito di esercizio in favore delle imprese di autotrasporto merci in conto terzi” Importo relativo al volume d’affari, ma comunque max 50.000 euro. Oltre i 10.000 euro è necessaria garanzia reale.

Durata da 26 fino a 36 mesi, e fino a 4 mesi di preammortamento.

Tasso pari al 40% del tasso di riferimento europeo al momento della richiesta maggiorato di un punto (per i giovani ridotto al 30%).

Dopo aver ricevuto la richiesta online, l’erogazione del finanziamento avviene in seguito alla verifica da parte della Crias dell’inesistenza di protesti o di procedure concorsuali e fallimentari, ed avverrà mediante bonifico bancario, al netto degli interessi. 
“Credito per investimenti” Importo è concesso fino al 75% del programma di spesa ammesso e fino a max 387.000 euro.

Durata fino a 120 mesi, e fino a 6 mesi di preammortamento.

Tasso pari al 40% del tasso di riferimento europeo al momento della richiesta maggiorato di un punto (per i giovani ridotto al 30%).

Dopo aver compilato la domanda e inoltrato la richiesta per mezzo raccomandata all’indirizzo “CRIAS -Aiuti all’autotrasporto – C.so Italia, 10495129 CATANIA”, e previa accettazione, l’erogazione del finanziamento avviene in seguito alla verifica da parte della Crias del programma di spesa ed alla acquisizione di tutta la documentazione necessaria. 
FINANZIAMENTO SCORTE AGRICOLTURA
richiesta tramite bando e domanda online
Spesa, tasso e durata Finalità Erogazione
Importo concedibile è differenziato in relazione al settore produttivo, tra  5.000-300.000 euro. Oltre i 30.000 euro è necessaria fideiussione assicurativa o bancaria.

Durata 24 mesi.

Tasso pari al 40% del tasso di riferimento al momento della richiesta (per i giovani sotto i 40 anni di età o nuova costituzione d’impresa il tasso è ridotto al 30%).

Acquisizione dei mezzi tecnici a fecondità semplice, la cui utilità va ad esaurirsi nel corso dell’esercizio produttivo. Il tempo di restituzione dei finanziamenti concessi va al di là dell’annata agraria. Dopo la presentazione della domanda per il bando, le imprese devono inoltrare la domanda di finanziamento con documentazione allegata entro 15 giorni dalla pubblicazione della graduatoria alla sede Crias Catania (Corso Italia, 104).

Gli elenchi delle imprese che accedono in graduatoria alle agevolazioni sono pubblicati costantemente sulla pagina specifica di questo finanziamento. 

L’erogazione del prestito avverrà dopo che l’impresa abbia prodotto le fatture quietanzate, se il totale del finanziamento viene erogato entro il semestre successivo alla delibera.

Prestiti CRIAS: requisiti e documentazione

Come abbiamo visto, i prestiti Crias sono molteplici e ogni agevolazione ha delle proprie caratteristiche specifiche. In questo senso, anche requisiti e documenti necessari alla richiesta si diversificano sulla base del contributo che si desidera richiedere. Ad esempio, un finanziamento dedicato all’autotrasporto richiederà requisiti specifici del settore piuttosto che il prestito rivolto alle imprese indebitate. Dunque, anche in questo caso abbiamo raccolto in due tabelle quelli che sono i documenti e i requisiti principali per il prestito Crias per artigiani. 

DATI DA INSERIRE DOCUMENTI
  • Dati anagrafici del legale rappresentante d’impresa;
  • Denominazione impresa (da certificato CCIAA);
  • Numero di partita IVA dell’impresa;
  • Codice fiscale impresa;
  • Numero REA;
  • Data di iscrizione registro imprese;
  • Numero e data iscrizione albo artigiani;
  • Data di richiesta di iscrizione all’Albo delle Imprese Artigiane (per imprese non ancora iscritte)
    sede legale (provincia, CAP, indirizzo, numero di telefono, mail e pec);
  • Se presente, sede operativa (provincia, CAP, indirizzo, numero di telefono, mail e pec);
  • Codice ateco attività esercitata;
  • Elenco dei beni/lavori/prestazioni oggetto di agevolazione;
  • Breve descrizione dell’investimento con assegnazione dei punteggi.
  • Preventivi di spesa;
  • Computo metrico;
  • Documentazione autorizzativa lavori;
  • Fatture di spesa;
  • Copie estratti conto;
  • Copia bonifici in favore fornitori;
  • Lettere liberatorie;
  • Polizza fideiussoria;
  • Autorizzazioni edilizie.*Ogni finanziamento potrebbe richiedere documenti più specifici e menzionati nell’apposito modulo.
 FINANZIAMENTO REQUISITI
Finanziamenti a fondo perduto per investimenti finalizzati a migliorare la competitività
  • Essere un’impresa artigiana operante e con sede in Sicilia;
  • Avere un numero di addetti (ULA) non superiore a 5 ed utili netti non superiori a 30.000 euro;
  • Non trovarsi in condizioni di difficoltà (art. 2, punto 18 lett. regolamento UE n. 651/2014), essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non essere in stato di liquidazione o scioglimento, non essere sottoposta a procedure di fallimento, liquidazione coatta e amministrazione controllata; non trovarsi inoltre nelle condizioni che non consentono la concessione delle agevolazioni (art. 67 del D.lgs. n.159 del 06 settembre 2011 “codice antimafia”; essere in regola sia con gli obblighi contributivi che previdenziali; non essere destinatario di un ordine di recupero della Commissione dichiarante un aiuto illegale e incompatibile con il mercato comune.
Contributi a fondo perduto per rimborsare le spese per interessi e commissioni derivanti da operazioni creditizie concesse ai sensi del decreto-legge 23/2020
  • Essere una microimpresa artigiana operante e con sede in Sicilia;
  • Avere un numero di addetti non superiore a 5 ed utili netti non superiori a 30.000 euro;
  • Nel caso di imprese costituite successivamente al 1° gennaio 2019, presentare altra idonea documentazione anche mediante autocertificazione;
  • Essere iscritte all’Albo delle Imprese Artigiane o avere già presentato istanza presso le CCIAA di iscrizione all’Albo delle imprese artigiane; non risultare sospese o inattive; nel caso di imprese costituite successivamente al 1° gennaio 2019, da altra idonea documentazione, anche mediante autocertificazione; trovarsi nel pieno e libero esercizio dei propri diritti e non essere in stato di liquidazione o scioglimento e non essendo sottoposte a procedure di fallimento, liquidazione coatta amministrativa e amministrazione controllata; per quelle che hanno già avuto erogato un finanziamento, di essere in regola con le scadenze; non aver ricevuto analoga agevolazione sulle operazioni creditizie per le quali si chiede questa agevolazione; non trovarsi nelle condizioni che non consentono la concessione delle agevolazioni (si veda art. 67 del D.lgs. n.159 del 06 settembre 2011 “codice antimafia”).
Credito di esercizio
  • Essere un’impresa artigiana operante e con sede in Sicilia;
  • Avere un conto corrente bancario, escluso BancoPosta, intestato esclusivamente all’impresa artigiana richiedente.
Credito a medio termine
  • Essere un’impresa artigiana operante e con sede in Sicilia;
  • Il finanziamento deve riguardare solo investimenti ancora da effettuare alla data di presentazione della domanda.
Contributo per situazioni debitorie
  • Essere un’impresa artigiana singola o associata (art. 3 e 4 della Legge 8 agosto 1985 n.443 e successivo art. 4) con stabile sede di produzione in Sicilia.
Finanziamento scorte agricoltura
  • Imprenditori agricoli (art. 2135 del codice civile) titolari di imprese agricole, iscritti presso la Camera di commercio, industria, artigianato ed agricoltura al Registro delle imprese agricole, con sede in Sicilia, che abbiano costituito il fascicolo aziendale c/o uno dei Centri autorizzati di Assistenza Agricola (CAA) e siano titolari di un conto corrente bancario, escluso BancoPosta.
  • Le imprese di produzione primaria sono ammesse sia in forma singola che in forma associata; le imprese che operano nel settore della trasformazione, lavorazione e commercializzazione dei prodotti agricoli, invece, solo ed esclusivamente in forma associata.*Hanno la priorità coltivatori diretti e/o Imprenditori Agricoli Professionali (IAP) iscritti nella relativa gestione previdenziale ed assistenziale.
Credito di esercizio autotrasporto e Credito per investimenti in favore delle imprese di autotrasporto merci in conto terzi – Essere un’impresa di autotrasportato con sede o unità operativa in Sicilia, iscritta all’Albo degli autotrasportatori in conto terzi.

Sedi, telefono e contatti CRIAS

Qui di seguito tutti gli indirizzi e i recapiti per contattare Crias o recarsi presso gli uffici territorialmente competenti. Ricordiamo che l’orario di ricevimento degli uffici è dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 12:00 e che per informazioni su avvisi e procedure per i finanziamenti fondo perduto per artigiani è possibile contattare l’ente tramite help desk sul sito, via email (helpdesk.fondoripresaartigiani@crias.eu) o via telefono (095 7341913).

Crias Catania

È la sede principale della Cassa e si trova in via Corso Italia, 104 – 95129. Rispetto alle altre sedi, Crias Catania rispetta anche altri orari di apertura: lunedì, martedì e giovedì dalle 8:30 fino alle ore 13:30. Ecco i principali recapiti:

  • Telefono: 095 532801 
  • Fax: 095 531833
  • Ufficio esercizio: cataniaesercizio@pec.crias.it
  • Ufficio segreteria: segreteria@pec.crias.it
  • Ufficio pagamenti: pagamenti@pec.crias.it
  • Ufficio contenzioso: ufficio.legale@pec.crias.it
  • Fondo Sicilia: fondo.sicilia@pec.crias.it

Crias Palermo

Una delle sedi dislocate è Crias Palermo, che risiede in via Guardione, 3 – 90100. Ecco i principali recapiti per contattare la sede Crias a Palermo:

  • Telefono: 091 7812711 o 091 7812790
  • Fax: 091 328370
  • palermo@pec.crias.it
  • palermo.istruttoria@pec.crias.it

Crias Messina

Infine, elenchiamo i principali contatti della sede Crias Messina, i cui uffici sono presenti in via Ugo Bassi, 124 – 98100:

  • Telefono: 090 6783603
  • Fax: 090 661206
  • messina@pec.crias.it

Eccoci al termine di questo articolo interamente dedicato a Crias, la Cassa regionale per il credito alle imprese artigiane siciliane la cui mission è la crescita della competitività delle imprese agricole e artigiane in tutto il territorio, anche per mezzo dei prestiti Crias. Grazie ad un accesso agevolato al credito, le piccole e medie imprese siciliane possono così investire nella propria attività e migliorare qualitativamente la propria produttività. 

Sperando di avervi fornito tutte le informazioni che cercavate sia sul prestito Crias per artigiani che sui vari finanziamenti Crias, fondo perduto o meno, noi di Simulare Prestito salutiamo qui i lettori, lasciando come sempre aperto l’invito a contattarci per qualsiasi curiosità o, in alternativa, a lasciare un commento per dire la vostra su Crias: Catania, Palermo, Messina… ne avete avuto esperienza? Fatecelo sapere!

Carta revolving immediata, online e senza controlli

Finanziamenti non pagati vanno in prescrizione?

Prestito non pagato cancellazione Crif: come fare?

Modulo richiesta Crif: a cosa serve e dove richiederlo

Richiesta Crif: online, dati e verifica

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *