Prestito In Tasca Intesa San Paolo 2023: interessi, opinioni, requisiti e richiesta

Informazioni e recensioni sul Prestito In Tasca di Intesa San Paolo

Troppo spesso insorge l’improvvisa necessità di soldi che lo stipendio non riesce a soddisfare ma a cui, per forza di cose, dobbiamo provvedere. Un cellulare nuovo, un computer, l’auto, la moto, la lavatrice: di acquisti quotidiani, per desiderio o bisogno, ce ne sono tantissimi e non sempre disponiamo di liquidità sufficiente per effettuarli. E il Prestito In Tasca Intesa San Paolo nasce proprio per ovviare a questo tipo di necessità. In questo articolo parliamo di questo particolare finanziamento firmato ISP, riportando tutte le informazioni aggiornate sul Prestito in Tasca Intesa San Paolo, interessi, opinioni, requisiti e quant’altro, per illustrarvi come e se questo prodotto è ciò che fa al caso vostro.

prestito in tasca intesa san paolo opinioni

Prestito In Tasca Intesa San Paolo: che cos’è?

Il Prestito In Tasca Intesa San Paolo è una linea di credito rateale da 1.000 fino a 5.000 euro che tutti i clienti possono attivare laddove si presenti la necessità di soldi urgente. Il Prestito In Tasca è molto semplice da attivare: basta recarsi in filiale oppure, se il richiedente è titolare del contratto My Key, si può accendere direttamente online. Anche il suo funzionamento è piuttosto facile. Infatti, una volta attivato questo fido è possibile richiedere piccoli prestiti scegliendo, di volta in volta, tutti gli importi e durata necessari; sempre a partire, però, da un minimo di 500 euro. S’intuisce la comodità di questo Prestito in Tasca Intesa San Paolo: grazie a questo plafond, si può sempre provvedere ad un pagamento anche senza possedere questi soldi sul proprio conto corrente. Ad esempio, se si rompe la lavatrice a casa e non si dispone momentaneamente di mille euro per comprarne una nuova, con la linea di credito attiva si può comunque pagare l’importo, scalando dal fido i mille euro spesi; dopodiché, non appena il plafond sarà rimborsato, verrà ricaricato. Infatti, ogni spesa che il titolare compie prevede un piano di rimborso specifico, con durata 12, 18, 24, 36 o 48 mesi e con possibilità estinzione anticipata.

Interessi, calcolo e simulazione del Prestito In Tasca Intesa San Paolo

Veniamo all’aspetto che più interessa al potenziale titolare del Prestito In Tasca Intesa San Paolo: gli interessi da pagare insieme al rimborso del plafond speso. Chiaramente il discorso interessi fa riferimento al momento dell’attivazione del fido. Infatti, sul Prestito In Tasca, Intesa San Paolo fissa un tasso che rimarrà costante per tutti i piccoli rimborsi e valido per 24 mesi dalla sottoscrizione del contratto; per questo, in base al periodo in cui si sottoscrive questo contratto possono esserci tassi o promozioni diverse relativi ai prestiti che verranno chiesti.
Per quanto riguarda il tasso attuale del Prestito in Tasca, dalle ultime rivelazioni in merito si registra un TAN all’8,50% e un TAEG all’9,20%. A tal proposito, le rate sono mensili e il rimborso avviene tramite addebito il primo giorno del mese. Invece, per quanto riguarda le spese di gestione, c’è da dire che non c’è istruttoria né alcuna commissione sui pagamenti, e l’imposta da bollo è a carico della banca. Ricordiamo, infine, che per tutti i titolari di conto corrente Intesa SanPaolo i prestiti vengono accreditati direttamente sul conto, mentre chi attiva la linea con conto corrente presso altra banca o conto postale ogni singolo prestito viene accreditato attraverso bonifico bancario. Ecco di seguito una simulazione del Prestito In Tasca Intesa San Paolo; interessi e durata costituiscono un esempio puramente indicativo.

Esempio PerTe Prestito In Tasca Intesa San Paolo: Interessi per prestito di 500 €
IMPORTO DURATA TAN TAEG INTERESSI COSTI AGGIUNTIVI RESIDUO DISPONIBILE
500 euro 12 mesi 8,50% 9,50% 23,44 euro -0,70 cent per le comunicazioni di legge 4.500 euro
Esempio PerTe Prestito In Tasca Intesa San Paolo: Interessi per prestito di 1000 €
IMPORTO DURATA TAN TAEG IMPORTO PRIMA RATA IMPORTO RATE COSTI AGGIUNTIVI RESIDUO DISPONIBILE
1.000 euro 12 mesi 8,50% 8,55% 94,44 euro 87,22 euro -0,70 cent
per le comunicazioni di legge
4.000 euro

Prestito In Tasca Intesa San Paolo: requisiti e richiesta

Possono richiedere il Prestito In Tasca Intesa San Paolo tutti i pensionati e lavoratori, dipendenti, autonomi o atipici, purché il conto bancario sia aperto qui da più di 6 mesi. Nello specifico, i lavoratori autonomi possono attivare il plafond purché questo non venga utilizzato per scopi imprenditoriali. Per attivare il Prestito In Tasca di Intesa San Paolo, requisiti alla mano, è necessario recarsi in filiale oppure, se si è titolari di un contratto MyKey, direttamente online, nella sezione “Finanziamenti” o “Vorrei”. Per quanto riguarda la richiesta di ogni singolo prestito dal plafond, si può procedere:

  • dalle casse automatiche Intesa San Paolo con BancoCard Classic o XME Card Plus;
  • da sito o app con contratto My Key;
  • presso le filiali.

Opinioni e recensioni

Uno dei modi migliori per scoprire se un prodotto è buono oppure no è quello di leggere le diverse recensioni lasciate in merito dagli utenti che li hanno sperimentati in prima persona. In questo paragrafo, perciò, riassumiamo quelle che sono le opinioni recensite dai titolari del Prestito In Tasca. Quello che emerge a grandi linee è che per i clienti del Prestito In Tasca Intesa San Paolo, recensioni e punti di vista sono piuttosto positivi. Infatti, questa linea di credito si è rivelata loro molto utile, specie in quei periodi di magra in cui contemporaneamente, però, si sono accumulate diverse spese e che, grazie ai piccoli prestiti scalabili dal plafond, sono riusciti ad effettuare. Certo, ci sono degli interessi da restituire alla banca; ma ad ogni modo sembrerebbe che i clienti abbiano trovato più benefici che costi sottoscrivendo questo contratto.

Altre formule di prestito di Intesa San Paolo…

Oltre al Prestito In Tasca, Intesa San Paolo offre diverse soluzioni di prestito per affrontare le spese in modo rateizzato. Stando sempre alla formula del fido, troviamo un’altra linea di credito rateale in casa ISP ed è XME SpensieRata. Si tratta per l’appunto di un plafond che, a differenza del Prestito In Tasca, è a tempo indeterminato e limitato ad un importo min. 200 euro e max. 2.500 euro; in questo caso, però, è la banca a stabilire quanto rifornire il plafond sulla base del merito creditizio del cliente. Per quanto riguarda la durata, il rimborso può avvenire in 3, 6, 9, 12, 18, 24, 36 o 48 mesi. Come per il Prestito In Tasca, Intesa San Paolo gli interessi li stabilisce al momento della sottoscrizione. Per fare un esempio puramente indicativo, attualmente per un prestito di 200 euro da restituire in 3 mesi troviamo un TAN 8,50% e TAEG 11,40%. Diciamo che questo prestito è più indicato per chi ha bisogno di piccole cifre da richiedere in casa Banca Intesa.
Altrimenti, sempre in casa ISP restano le classiche formule dei prestiti personali, con il Prestito Facile e il Prestito Giovani in testa alla classifica dei più richiesti. Si tratta nel primo caso del prestito standard di Intesa SanPaolo, fino a 75.000 euro con un TAN al 9,50% e un TAEG al 10,90%. Nel secondo caso, invece, abbiamo un prestito agevolato per i giovani tra i 18 e 35 anni, con un TAN fissato al 9% e un TAEG 10,05%.  Ricordiamo, infine, che per studenti, pensionati e mamme esistono tutta una serie di prodotti specifici ad essi dedicati con rispettive agevolazioni.


Eccoci al termine di questo approfondimento dedicato al Prestito In Tasca Intesa San Paolo, sperando di aver fornito tutte le informazioni che cercavate sull’argomento. Come abbiamo visto richiedere un Prestito in Tasca è piuttosto semplice: che lo si faccia online o in filiale, una volta sottoscritto il contratto ottenere i piccoli prestiti accreditati è davvero semplice tramite app, sito, sportello o casse automatiche, in base al tipo di contratto che si ha con la banca. Per quanto riguarda il Prestito In Tasca Intesa San Paolo, opinioni e recensioni sono quasi tutte positive. 

Noi di Simulare Prestito restiamo a disposizione di tutti i lettori che vogliono porci domande sugli argomenti. Per tutte le persone che invece hanno avuto un’esperienza diretta con ISP e vogliono raccontarci com’è andata o lasciarci le loro recensioni sul Prestito In Tasca Intesa San Paolo, interessi e quant’altro, è possibile lasciare liberamente un commento sotto l’articolo. Anche il più piccolo contributo può aiutare un altro lettore in cerca del suo prestito personale e migliorare la qualità dei nostri contenuti. A presto!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *